CERTIFICAZIONI DI FILIERA


Oggetto della Certificazione:
Sistema di Rintracciabilità di Filiera Agroalimentare in accordo alla Norma UNI EN ISO 22005:2008
Dalla fase di semina, coltivazione, raccolta, stoccaggio alla fase di macinazione a pietra di frumento destinato alla produzione di sfarinati per alimentazione umana.
Prodotto in Certificazione
Farina di Grano Tenero Antiqua macinato a piera
Certificazioni di qualità aziendale


LE VARIETÀ DEI NOSTRI GRANI



Le cultivar di frumento tenero scelte per la campagna agraria 2017 sono le varietà «Bologna» e «Rebelde» come grani di forza, e «Aubusson», «Altamira» e «Palesio» come grani base. Queste varietà sono adatte agli areali di coltivazione piemontesi, dotate di elevata sanità per una buona resistenza agli attacchi parassitari e alle avversità che possono manifestarsi in campo. Inoltre, vantano ottime caratteristiche qualitative per la loro categoria (forza e panificabile).
AZIENDE SELEZIONATE



Per la campagna 2017, sono state selezionate 37 aziende agricole, le quali, però, possono cambiare di anno in anno: tra tutte quelle che sottostanno al disciplinare di produzione, la lista delle aziende fornitrici di grano Antiqua viene ufficialmente definita al momento del raccolto, ovvero quando ci si è accertati dell’effettiva qualità del prodotto.
CONSORZIO CAPAC

Il Consorzio CAPAC raggruppa 7 Cooperative cerealicole cui aderiscono oltre 2300 aziende agricole piemontesi dedite alla coltivazione di cereali.
Il Consorzio è attivo nel coordinamento delle attività delle cooperative e delle aziende agricole piemontesi ed è una delle realtà più importanti nel settore dei cereali a livello nazionale.
Si occupa anche di attività di ricerca e sperimentazione su cereali in collaborazione con enti pubblici e privati, con il fine di ottimizzare la produzione di cereali nel territorio.
TERRENI LONTANI DA FONTI DI INQUINAMENTO...

Il grano del raccolto 2017 è stato coltivato nell’areale cerealicolo a sud di Torino, nei comuni di:

- Carignano
- Castagnole Piemonte
- Frossasco
- None
- Orbassano
- Piobesi Torinese
- Piossasco
- Piscina
- Scalenghe
- Villastellone
- Vinovo
- Virle Piemontese
- Volvera
IL DISCIPLINARE DELLA FILIERA ANTIQUA

Un particolare disciplinare è stato definito per la produzione del grano della filiera Antiqua.
Il disciplinare deriva dall´esperienza del Consorzio CAPAC, attivo nel settore da oltre 40 anni, in collaborazione con le principali istituzioni nazionali quali il Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria (C.R.E.A.) e il Dipartimento di Agronomia dell´Università di Torino (Disafa, Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari).
Nella definizione del disciplinare è stata posta particolare attenzione alla salubrità del grano, all’attenzione all’ambiente, alla sostenibilità, nonché alle pratiche necessarie ad esaltare la qualità del prodotto.

Se vuoi leggere per intero il disciplinare invia una richiesta a info@antiquafarina.it
CONTROLLI QUALITATIVI



Rigorosi controlli qualitativi sul grano in entrata permettono di accertare che il prodotto abbia realmente le qualità descritte nel disciplinare di produzione.
ASSENZA DI RESIDUI CHIMICI

Residuo zero significa che, attraverso le prescrizioni del disciplinare di coltivazione, la scelta dei siti di coltivazione e tutta la tecnica colturale sono finalizzati a fornire un grano che non contenga sostanze pericolose per la salute.
Anche dopo la raccolta del prodotto, la conservazione avviene con l´impiego del freddo, senza l’uso di alcun mezzo chimico.
Tutto questo per assicurare non solo la totale assenza di residui nel grano, come comprovato da severi controlli analitici, ma anche per garantire il rispetto dell’ambiente.
Inoltre, le varietà di grano sono tutte tradizionali, ovvero non ottenute da tecniche molecolari di modificazione genetica (no ogm).
FILIERA A "KM 0"



La filiera antiqua può considerarsi a "Km 0", perchè il grano prodotto proviene da aziende selezionate in un raggio di massimo 50 Km dal mulino. Il prodotto è stoccato presso la Cooperativa AGRI 2000 a Castagnole Piemonte.
La nostrra macina in pietra naturale

ENERGIA RINNOVABILE



Il nostro impianto fotovoltaico sviluppa una potenza di 200 Kwp e produce circa 250.000 Kw/h all´anno, consentendo un risparmio di produzione di CO2 di oltre 150 Ton. Questo impianto produce tutta l´energia necessaria a far girare la macina e ad alimentare tutte le macchine di corollario: pulitura, selezionatrice, buratto e insaccatrice.
IMPIANTO FOTOVOLTAICO
Vista lato est del nostro impianto

CONTROLLI SUL GRANO

SELEZIONATRICE OTTICA
La nostra selezionatrice ottica

La trovi qui

Molini Bongiovanni S.p.A.
Via Volta, 9 Cambiano
Tel.011.9442292
Elenco aziende agricole

A breve on line
Curiosità sulla farina

A breve on line